Nato a Sala Consilina (Salerno) il 10 giugno 1952,ha completato le scuole elementari a Ligugnana di S.Vito e frequentato la scuola media N.Tommaseo. Le scuole superiori a Udine e Pordenone,l'università a Trieste conseguendo la laurea in storia e filosofia con 110 e lode.

Con ANTONIO DI BISCEGLIE

per continuare bene rinnovando

PASSIONE E CAPACITÀ AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ


Perché DI BISCEGLIE sindaco ?

PREPARAZIONE,COMPETENZA,ESPERIENZA sono i tre elementi di fondo che contraddistinguono Antonio DI BISCEGLIE e che hanno portato il PD,i CITTADINI PER S.VITO e l'IDV a sceglierlo come candidato sindaco del centrosinistra.

inaugurazione

A poco più di cinquant'anni dalla sua costruzione avvenuta nel 1959 ad opera della Parrocchia e a 38 da quando è diventata Statale, la Scuola Materna di Prodolone ha ampliato la sua struttura con ulteriori due aule scolastiche, una palestra, un dormitorio e una sezione "Primavera". I lavori, iniziati nell'estate 2009 e realizzati su progetto dell'architetto Pier Nicola Carnier, sono stati ultimati per l'inizio dell'anno scolastico(13 settembre) e la scuola, intitolata al parroco "don Antonio D'Andrea", ha aperto le aule al nuovo anno scolastico: ha tre sezioni, può ospitare fino a 90 bambini, offre loro spazi e servizi modernissimi, caldi, colorati. È un vanto per la Parrocchia e la comunità di Prodolone che hanno sempre manifestato particolare sensibilità nei confronti di questa scuola materna statale.

Voluta con il cuore da questa amministrazione

S6301949

Può ospitare180 bambini la nuovissima Scuola dell'Infanzia "Gianni Rodari" realizzata dal Comune in tempi da record nell'area a cavallo tra le frazioni di Ligugnana e Madonna di Rosa in cui trovano posto da tempo l'Asilo Nido Arcobaleno, la scuola media "Amalteo", la scuola elementare Marconi, l'area sportiva con il Palazzetto dello Sport e i campi di calcio. Ha richiesto un investimento, in parte regionale e in parte comunale, di 2.400.000 euro. È un edificio a basso consumo energetico Classe A + Casa Clima, è una struttura a secco, in legno, rispondente ai principi della Bio Architettura.

San Vito è una cittadina in crescita: a confermarlo sono stati i dati anagrafici degli ultimi anni, che portano gli uffici comunali a stimare che entro il 2020 la popolazione potrebbe superare le 17 mila unità. Da questa previsione emerge la necessità di individuare anche come affrontare l’espansione del paese dal punto di vista urbanistico. I residenti hanno già superato quota 15 mila al 31 dicembre scorso: negli ultimi 10 anni si sono registrati incrementi più o meno marcati (nel 2001 l’Istat registrava 13.316 abitanti), complice anche l’afflusso di stranieri, che però non sono stati l’unica componente della crescita. Si stima che questa non si sia esaurita.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI