L’incontro di ieri sera ha ribadito la serietà e il senso di responsabilità che da sempre caratterizzano l’azione del nostro Partito. A differenza di altri, noi non schieriamo soltanto dei candidati, ma idee, programmi e progetti concreti per il futuro; per andare davvero al cuore delle cose, insieme, con Sergio Bolzonello

BOLZONELLO: basta Bufale, Pordenone sta meglio del 2013 ...

«Fedriga si dimetta da deputato. Il modello Zaia in sanità ha fallito» ...

 ECCO 8 VIDEO, 4 FOTO E DUE ARTICOLI...

Ci ha lasciati in modo improvviso e inaspettato il caro amico Stefano Tessadori.

Persona molto nota e stimata in città, per le sue qualità umane, la sua preparazione professionale sia come architetto che come insegnante, la sua passione per la Politica. Candidato con il Partito Democratico alle ultime elezioni amministrative, ha dato un contributo qualificato alla costruzione di un'idea di città all'avanguardia, collocata sulla scena della protezione ambientale coniugata con la promozione culturale. Ci ha resi partecipi del suo progetto di Distretto della Cultura, che individua nel fiume Noncello e nel patrimonio di verde e di cultura di Pordenone il vero centro di sviluppo per il futuro della città. Gli siamo riconoscenti, e nel ricordo che gli amici del PD conservano di lui, esprimiamo le nostre affettuose condoglianze alla moglie e ai figli. I funerali si terranno domani, giovediì 25 gennaio, alle ore 15 presso la Chiesa Santi Ilario e Taziano a Torre.

Per il Circolo di PN

La Segretaria Daniela Giust

Riceviamo e divulghiamo l'evento di Amnesty a Pordenone:

Il 25 gennaio 2018 alle ore 19:00

ci troviamo a Pordenone  difronte al Municipio per non dimenticare Giulio.

Il Partito Democratico di Pordenone aderisce all'appello "Mai più Fascismi" ed invita tutti agli

STATI GENERALI CONTRO TUTTI I FASCISMI.
Venerdì 26 gennaio alle ore 17:30 presso l'Auditorium della Regione a Pordenone.
Ospiti: don Pierluigi Di Piazza del Centro Balducci di Zugliano e Saverio Ferrari dell'Osservatorio Democratico sulle Nuove Destre.

Pordenone conservi la sua natura di citta' sicura e vivibile.

Questa la posizione del Partito Democratico cittadino, che esprime ferma condanna per i recenti episodi di aggressione contro le forze dell'ordine da parte di giovani stranieri che hanno evidentemente manifestato comportamenti inaccettabili e che al momento si trovano in stato di fermo. Piena solidarietà quindi alla polizia municipale, alle forze dell'ordine e agli steward della sicurezza. L'episodio però, che purtroppo comincia a non essere più un caso isolato, pone  il problema della gestione di queste persone che non sono ospitate n'è alla Monti ne' al dormitorio di Porcia, che con ogni probabilita' sono fuori progetto e che quindi rientrano nella categoria dei senzatetto. Dormono all'adiaccio, al Bronx o al Cotonificio, fanno un solo pasto al giorno grazie alla Croce Rossa, non hanno un riparo per il freddo e sono esposti alle malattie. 

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI