Al segretario della federazione provinciale del PD di Pordenone Giuliano Cescutti Al

presidente dell'Assemblea provinciale del PD di Pordenone Ivo Lot

Alla segretaria regionale del PD Antonella Grim

Al segretario Nazionale del PD Matteo Renzi

Il direttivo/assemblea del circolo di PORDENONE riunitosi in data 5.12.2017

Premesso che:

- la rappresentanza politica del territorio è una componente essenziale della qualità democratica ed è tanto più essenziale al Partito Democratico, che ha nel suo radicamento nelle comunità locali una sua identità costitutiva fondamentale;

 

- nella precedente consultazione elettorale nazionale, vigente la legge con liste bloccate e premio di maggioranza poi emendata dalla Corte Costituzionale, il Partito Democratico ha supplito alla mancanza di legittimazione diretta dei parlamentari da eleggere da parte dei cittadini con lo svolgimento di elezioni primarie interne che hanno consentito di individuare le opportune rappresentanze;

- come dimostrato dalla positiva esperienza di fine 2012, lo svolgimento di elezioni primarie per la definizione delle liste plurinominali resta un metodo preferenziale per assicurare la partecipazione degli iscritti del Partito Democratico a questa decisione fondamentale, escludendo che tale definizione venga vincolata solo dai calcoli e dagli accordi di pochi;

- la nuova legge elettorale nazionale prevede: l'indicazione di candidati ai collegi uninominali, la cui elezione con il quadro politico in essere risulta in gran parte del nord Italia oggettivamente difficilmente ottenibile e la presentazione di liste plurinominali bloccate da eleggere con sistema proporzionale, vero spazio per una potenziale elezione, con il rischio di lasciare scoperti interi territori storicamente connotati a destra. Vale per l’intera nostra Regione in generale e per la destra Tagliamento

in particolare;

- assicurare l'equa rappresentanza di eletti nell'ambito dei diversi territori della Regione Friuli Venezia Giulia- suddivisa in cinque collegi uninominali in cui per altro la realtà della destra Tagliamento risulta certamente svantaggiata dovendo registrare quote significative del proprio territorio accorpate, in una condizione di netta minoranza, ai due collegi udinesi limitrofi - costituisce in ogni caso criterio decisivo per assicurare sia la rappresentanza territoriale, sia una efficace proposta attrattiva per gli elettori;

- nel passato, la rappresentanza parlamentare del pordenonese sembra essere stata, con una certa sistematicità, subordinata alle rappresentanze elettive regionali quasi a ritenere inutile la prima, diversamente da quanto si comprende, in particolare ora,in altri territori regionali pronti a concorrere in entrambi i campi; Considerato che:

- La rappresentanza parlamentare finalmente raggiunta nel 2013, ha garantito al partito pordenonese nelle sue articolazioni territoriali e ai suoi amministratori, specifiche attenzioni su temi e problemi di diversa natura e portata;

- L’attività del nostro deputato territoriale ha largamente contribuito non solo a mantenere reti proficue nel partito ma anche contatti e collegamenti con soggetti politici, economici, sociali all’esterno, migliorando il nostro radicamento;

CHIEDE che

- alle prossime elezioni politiche la determinazione delle liste plurinominali per il Friuli Venezia Giulia sia realizzata con il rispetto effettivo del principio di rappresentanza territoriale, assicurando tra Camera e Senato un posizionamento coerente con il peso demografico ed economico del territorio e senza alcuna sperequazione a vantaggio di altri territori della regione;

- venga mantenuta fino in fondo la natura democratica e ascendente dei processi di selezione della classe dirigente del partito, elemento nativo e fondante del PD;

- la scelta delle candidature non resti delegata alle segreterie regionali e nazionali ma vengano indette le cosidette “parlamentarie”;

- tali richieste siano trasferite al segretario nazionale Matteo Renzi.

Approvato e sottoscritto

IL COORDINAMENTO DEL CIRCOLO DEL PARTITO DEMOCRATICO DI PORDENONE

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI