Oltre la crisi secondo me…

Raccolta di pensieri e  opinioni degli iscritti e simpatizzanti del territorio pordenonese a proposito della crisi politica di agosto 2019

 "E dunque? Come sei orientato nel superamento della crisi? Davvero Salvini rimane così forte nei sondaggi? Cosa diciamo ai nostri?"

Abbiamo raccolto al volo un centinaio di opinioni che riportiamo integralmente qui sotto in forma anonima, la cui lettura occupa 15-20 minuti. Ci pare uno spaccato molto interessante per cogliere urgenze e sentimenti che vengono dall'interno del partito. 

Una sintesi ragionata ci avverte dei diversi orientamenti, principalmente divisi tra chi pensa sia meglio votare subito e chi invece pensa si debba cercare un accordo di legislatura per evitare l'aumento dell'IVA, scongiurare una temuta larga vittoria delle lega e portare all'attenzione temi a noi cari.

La buona notizia è la conferma del fatto che il partito è fatto e circondato da persone che si interrogano sulla situazione del paese ed affrontano la complessità del momento non con slogan o posizioni di principio ma ragionando sul bene comune e cercando una visione di medio-lungo termine. Nella stessa ottica accogliamo l'ordine del giorno votato all'unanimità dalla direzione nazionale il 21 agosto e l'appello del segretario nazionale Nicola Zingaretti "Insieme, credetemi, dimostreremo di essere all’altezza del tempo che abbiamo davanti"

Link al file scaricabile

  1.  Al voto
  2. O governo politico, o voto. Ma davvero no governi "istituzionali"! Allora meglio votare
  3. Io sono x andare alle urne. Mi pare molto pericoloso apportare o fare parte di un governo che dovrà redigere una finanziaria che deve sanare le disgrazie accumulate e reimpostare una seria azione di governo. Inoltre credo che se si andasse alle urne si ristabilirebbe chiarezza e si darebbe un segnale di forza… consci di dover per 5 anni fare seria opposizione
  4. Caro Giorgio, Conte è stato un pessimo presidente del Consiglio, sembra essersi accorto solo dopo 14 mesi di chi aveva imbarcato. Salvini è e rimane il nostro avversario da battere. L’attuale situazione politica non è di facile disbrigo. All’ultima assemblea nazionale fu votato un punto, proposto da Giachetti, in cui si diceva no ad alleanze con i 5 stelle... vedremo cosa deciderà la Direzione di oggi.
  5. Mi sembra che la posizione accordo di legislatura o elezioni sia quella più ragionevole. Salvini è comunque forte perché copre un territorio che noi abbiamo lasciato scoperto
  6. Sarà una rogna andare a governare con i cinque stelle e sanare i loro casini ma ci vuole responsabilità e impegno. Credo che un governo si legislatura capace di ascoltare potrebbe portare i suoi frutti
  7. Non ho certezze ma tanti dubbi su qualsiasi sia la soluzione della crisi. Forse è vero che sopravvalutiamo Salvini sulla sua portata elettorale, come vedo molto rischiosa un'alleanza con i 5 stelle che secondo me non sono in grado di fare una discontinuità totale rispetto al governo precedente. E la mia grande paura qualsiasi sia la scelta che si fa è la tenuta del partito. So che non c'è molto tempo abbiamo bisogno di riflettere con calma a sul nostro futuro e su quello della nazione. Vedo nel partito troppa voglia di governo senza aver deciso cosa vogliamo fare il governo. Quali sono le scelte fondamentali che vogliamo portare avanti e cercare quella discontinuità sia rispetto al governo 5 stelle sia anche alcuni aspetti del nostro nostro governo. E se sarà scelta di governo dovremmo avere anche il coraggio nei limiti di quello che bilancio permette di dare un segnale sulla questione fiscale. Come vedi non ho certezza e credo che in questo momento sei anche difficile averne è la mia paura e che qualunque sia la scelta per noi sarà un disastro
  8. Mah guarda Giorgio, io non ci capisco più nulla. Davvero penso vada al di là di ogni mia conoscenza politica.
  9. Prepariamoci al voto...
  10. Guarda... Io sono abbastanza incazzato. Razionalmente l'accordo è una mossa responsabile.. Ma sono stufo di essere responsabile e ingoiare rospi... Penso voterò lega per accelerare il declino. Cmq si... Salvini resta forte e aumenterà il consenso
  11. Che Salvini è una persona irresponsabile. Che è un bugiardo perché aveva spergiurato che il governo sarebbe durato 5 anni. Che snobba il popolo perché non riferisce del caso Russia né dei 49 milioni che deve restituire agli italiani. Che usa a suo piacimento i mezzi dello Stato. Ma è proprio questo il punto amico Giorgio: se è vero che ne combina una dietro l’altra, ed io leggo sul tuo blog di esposti da fare in procura ogni tre per due, Li vogliamo fare o no? Oppure siamo solo dei buoni amici chiacchieroni? Se è tutto vero, perché non procediamo? La mia ultima spiaggia? Un governo tecnico che non vorrà dietro al consenso ma faccia le riforme che si devono fare: scuola, ricerca, sanità, fisco, sviluppo, rinnovabili, turismo. Testa bassa e lavorare. Lo farei gratis
  12. Sono all'estero (l'unica settimana di ferie) e sto seguendo le vicende a sprazzi. I nostri parlamentari dovrebbero smetterla di fare le principesse perché quando le settimane scorse parlavano di scissione li avrei schiaffeggiati tutti, da Renzi a Zingaretti. Tuttavia ritengo un suicidio andare al voto ora
  13. Giorgio buongiorno! Mi sono trovata ieri sera e ne abbiamo parlato. Lei è sicuramente più ottimista, o meglio crede che non sia davvero così forte ai sondaggi. Io al contrario credo che se si va al voto (cosa che forse non avverrà), Salvini potrebbe anche vincere. Temo che le persone non siano ancora rese pienamente conto del personaggio e pur avendo fatto una figura pietosa ieri, dimostrando di non essere capace di dibattito politico ma solo di slogan, è probabile abbia ottenuto comunque successo. Ha un linguaggio accattivante per la maggior parte della popolazione, peccato sia basso e denoti un livello culturale etico preoccupante. Ed etico. Comunque aggiungo anche che non mi è piaciuto molto il comportamento di alcuni senatori del PD mentre parlava Salvini. Io avrei evitato urla e cartelli vari
  14. Ciao Giorgio... Sai che volevo chiamarti?! Faccio davvero fatica ad avere un'idea chiara. Di pancia direi si arrangino tutti e si vada al voto.. Ma ho paura di perdere, non le elezioni, ma lo stato democratico. Questa volta davvero. Credo che i nostri rappresentanti debbano essere responsabili ma astuti nel mettere i 5 stelle nelle condizioni di giusta dipendenza da una nostra eventuale disponibilità. Se andiamo al voto adesso credo usciremmo più forti dei grillini ma sconfitti dalla destra che ha un elettorato molto acritico rispetto al nostro. Non dobbiamo fare l'errore di far passare per vittime i 5 stelle...
  15. Votare ora significa consegnare il paese a salvini. Un governo con m5s con forte spinta sui temi ambientali è la scelta giusta. Sperando che regga. Servono però soggetti politici nuovi per il recupero del centro moderato. È solo un'opinione 😉
  16. Bella domanda! Il governo ha fallito e anche il blitz di Salvini..aspettiamo la direzione Pd del pomeriggio e poi cominciamo a fare un ragionamento… l'alleanza "pidioti e grullini" la vedo ardua se non all'insegna di una discontinuità. Aspettiamo ancora qualche ora per esporci… e tu come la vedi, voto o governo istituzionale?
  17. Il mio pensiero? Siamo in una fase delicatissima della Storia del nostro Paese. Andare al voto oggi significherebbe o trionfo delle destre o uno stallo peggiore di quello attuale. Come superarlo? A mio avviso ci vuole un serio patto di legislatura tenendo presente che questa è, a mio avviso, l'ultima chances per le forze democratiche. Superare le divisioni ed i rancori passati (dura eh) ma guardare al bene del Paese, dei cittadini, dell'europa e dei mercati
  18. Buongiorno, temo che Salvini non perderà i suoi consensi, vorrei tanto che in questo momento il nostro partito riunisse le forze, trovando armonia tra le correnti appianando le diversità perché adesso conta solo l'unità nelle  proposte per il Paese.
  19. Ciao Giorgio. Ho ascoltato  con attenzione il discorso di Conte (apprezzabile per le bacchettate, anche se tardive... ma meglio di mai, meno per l'edulcoramento del lavoro del suo governo). Poi quello svergognato di salvini che ha tentato di uscire dall’angolo in cui si è infilato ma non c’è riuscito e ha anticipato il suo leit motiv per il prossimo futuro: noi della lega siamo rispettosi del popolo che ci comanda (ah: quante balle in una frase sola). Poi quello di Renzi, che ho trovato però ancora troppo rancoroso. Ora: che fare? Dipenderà da Mattarella ma è certo che proporrà a M5S e pd un governo tecnico. Che si prenderà tutte le colpe per le scelte che dovrà fare (cosa già successa). Alternativa: il voto. Che porterebbe a simili percentuali di voto delle precedenti elezioni. E quindi si dovrebbe fare un governo m5s e pd. Quindi in conclusione forse un accordo ora, chiaro, eviterebbe una chiamata alle urne. Serve spiegare bene che la lega non ha un briciolo di proposta seria per l’economia. Mandi
  20. Ciao. Massima fiducia a Zingaretti. Più dell'accordo con i 5s, non mi piace la posizione di Renzi... Sembra essere ancora il leader del PD. Credo che sia prossimo un suo partito, è solo una questione di tempo, è per questo non vuole il voto subito
  21. Io credo in un governo costituzionale che ci porti a fine legislatura. Così Salvini e Renzi vanno in bagno maria per 3 anni. Per me Salvini è ancora forte nei sondaggi. Non sta facendo bella figura... Ma non ha perso ancora tanti consensi. Ci serve tempo, si sta facendo male da solo
  22. Penso si debba provare seriamente  con M5S a formare un governo stante le molte probabilita che un governo Salvini ci porti fuori dall'euro.
  23. Ciao Giorgio! Sai che sono molto combattuto?  La posizione di Renzi mi ha un po' spiazzato sinceramente. Capisco la necessità pratica di un governo istituzionale per evitare l'aumento dell'Iva ecc. Ma temo possa diventare un pasticcio per noi. Non dovremmo temere il voto secondo me, e poi appunto Salvini rimane ancora così forte nei sondaggi?
  24. Buongiorno Giorgio, Salvini forse sta perdendo qualcosa ma i suoi "seguaci" gli sono tendenzialmente fedeli. Perderà consenso solo tra chi ha votato lega nelle ultime elezioni (nazionali/locali e/o europee) per la prima volta come segno di protesta. Bisogna secondo me spiegare alla gente, cosa sta succedendo. Leggo che alcuni criticano Conte per la sua tardiva ribellione. Beh, forse andrebbe spiegato che la politica è fatta di negoziazione e talvolta compromessi, che le divergenze tra i membri di una squadra si risolvono all'interno del gruppo perché una squadra deve apparire credibile. Per quanto riguarda il PD non so veramente come si potrebbe sviluppare la questione. L'alleanza con i 5 stelle per un governo sembra ad oggi la strada naturale e probabilmente la cosa migliore per il Paese, ma non bisogna assolutamente sbagliare altrimenti Salvini rischia di vincere a mani basse e da solo le prossime elezioni.
  25. Sono stranita da quanto è accaduto, fatico a riprendermi: ho molto apprezzato Conte con il suo richiamo all'arte nobile della politica. Ho trovato Renzi molto efficace, l'unico che ha delineato un domani. Ai nostri va detto che ci vuole coraggio e responsabilità: è tempo di fare quello che serve al paese; Conte e Renzi lo hanno detto con forza, è il momento della responsabilità. Mattarella ha le competenze per procedere con le mosse istituzionalmente più opportune. Se è vero che Graziano e Fico si sono parlati, credo che questo sia il momento per pensare ad un governo giallorosso: agli italiani vanno ricordati i risultati delle ultime politiche per scongiurare le voci di inciuci. E vivaddio, la sinistra cominci a parlare con slogan da spendere al bar, e lasci le analisi profonde negli incontri fra pochi: smettiamola di pensare che bisogna educare il cittadino medio costringendolo all'analisi, quando chiede solo di fidarsi di qualcuno che con uno slogan  gli fa capire di essere dalla sua parte!! Non so se i leghisti sono ancora tutti con il fascioselfista: ho letto molti commenti negativi sulla pagina fb di Salvini dopo il comizio a Pescara, attendo le voci "moderate" della Lega...staremo a vedere. Ha fatto bene Renzi a ricordargli che a salire in alto si rischia di cadere e ad accusarlo di aver alimentato il clima di odio che circola nel paese. Queste sono le riflessioni che faccio a caldo. Ieri sono stata al Vittoriale con la famiglia: ho sempre apprezzato il D'annunzio poeta, tanto la sua "Pioggia nel pineto"; c'è una targa che ricorda come D'annunzio accompagnava i regali alle amanti con un biglietto con scritto tener-a-mente. Al pd si chiede di occuparsi teneramente dell'Italia e degli italiani, finiti nei guai per aver creduto a qualcuno che in realtà è un cialtrone; è il momento di tener-a-mente quali sono le urgenze da affrontare. Ce la possiamo fare!
  26. Credo che l'ipotesi di un nuovo governo fatta da Renzi abbia contribuito a smontare la narrazione di Salvini e a riportarlo, per quanto possibile, alla sua dimensione di bulletto. Credo che non ci sia margine per nessun governo anche se l'ipotesi Ursula di Prodi era magnifica. La campagna spero sarà fatta su temi ambientali, sul ridare competenza e fiducia e non basata sulla stagnazione prossima futura
  27. La trovo una situazione molto difficile, non riesco a capire se davvero Salvini abbia fatto un passo falso o se sia tutto studiato. Dobbiamo sempre ricordarci che a lui conviene stare all'opposizione e che non si sarebbe mai preso la responsabilità della legge di bilancio a "lacrime e sangue". Leggendo i commenti sotto ai suoi post vedo tanta delusione nei suoi, qualcuno forse si è svegliato.. Vedremo! I nostri devono stare molto attenti.. Ieri conte ha fatto un discorso che condivido pienamente e che forse segnerà la sua scesa in campo, questa volta però non da marionetta. Vedremo! Tu che ne pensi?
  28. Carissimo più che altro sono disorientato. Ma adesso sono occupato con il lavoro se vuoi ci possiamo sentire domani mattina e vediamo cosa ha deciso la direzione
  29. Purtroppo dobbiamo raccogliere i cocci del governo gialloverde e riavviare il paese verso la democrazia per primo e la crescita sociale, morale ed economica. Ai nostri dobbiamo ribadire che il pd non è un esperimento ma un partito che ha l'obiettivo di dare risposte concrete ai problemi dei cittadini. I sondaggi misurano la volatilità (l'interesse immediato) degli elettori.
  30. Mi verrebbe da dire... Che si arrangino i pandistellle-lega che ci dicano dove trovare € per Iva etc... Ma l'Italia è in pericolo! Pd: discutete fin che serve, a oltranza, su alcuni punti qualificanti e non negoziabili da proporre a M5S. poi UNITI fino in fondo. Sia Zingaretti che Renzi che Calenda devono cedere qualcosa. Mi sento di suggerire, fisco:Cuneo fiscale e quoziente familiare. Agenda ambientale! +Europa, ius soli. Chi sarà il premier? Ci vorrebbe un Prodi più giovane 😜😜😜.... Comunque un democristiano..... Ciao
  31. Penso che malgrado tutto non si possa andare al voto adesso (sarebbe una follia) ma formare un governo con i cinque stelle è un rischio enorme, se qualcosa va storto ci troviamo una lega vicina al 50 tra tre anni. Servirebbe una figura tipo Draghi che si assuma l’onore di trovare i soldi per evitare di attivare le clausole di salvaguardia...
  32. Salvini rimane forte perché forte e potente è il suo messaggio subliminale: "cari amici io vi prometto che lo Stato non vi libererò dal giogo delle regole, delle tasse, dell'europa ecc.." questo messaggio di fondo è più forte di ogni giravolta verbale e di ogni   comportamento contraddittorio sin qui tenuto. È su quel piano lì che Salvini va contrastato, con una proposta di contenuti. Per questo direi che il PD può solo rendersi disponibile a sostenere un esecutivo istituzionale che porti l'Italia al voto, al massimo in primavera. Nel frattempo le contraddizioni di Salvini devono essere rimarcate in ogni sede e in ogni tempo e contemporaneamente si deve delineare un programma di governo che parli al senso di comunità, di appartenenza di accoglienza e di credibilità. Il PD deve finalmente prendere atto che l'illusione di tenere insieme anime diverse è finita. Oggi vince chi , pur con tutte le sue imperfezioni, è autentico e autenticamente può parlare e agire. È il momento che i "liberali moderati si separino dai progressisti socialisti, che ognuno recuperi la propria identità e la propria agenda (e quindi la propria credibilità) e eventualmente si alleino per una proposta di governo. Le destre e in particolare la destra di Salvino si possono sconfiggere solo così
  33. Io sono per votazioni subito. Non credo sia opportuno intestarci i prossimi tagli
  34. 4 o 5 punti di programma seri e non nebulosi, governo tecnico scelto però dal PD e dal movimento, nessun ministro o sottosegretario presi dai parlamentari. Basta spartizione di poltrone, il parlamento faccia il suo lavoro e lasci a tecnici come cottarelli o conte i ruoli di governo. Secondo me sarebbe l'ideale, sarebbe stato da proporre già con Bersani nel 2013
  35. Ai nostri in direzione o ai nostri elettori? Ci stavo ragionando stamattina... Tu come lo vedresti un appoggio esterno ad un governo di minoranza 5S o istituzionale? Leggevo Gad Lerner e non sono del tutto contro alla "dieta governativa" che dice... Secondo me Salvini è ancora molto forte, forse in calo, ma ancora forte. D'altra parte se si piazza all'opposizione credo possa lucrare ancora... Un bel garbuglio...
  36. Scongiurare le elezioni.  Anche la chiesa pordenonese è con Salvini… I giovani... Chiudere il naso e governare.
  37. Salvini evapora in poco tempo. Governo giallo rosso che duri il tempo utile ad intercettare il calo nei sondaggi del felpa. Fondamentale legge elettorale proporzionale.
  38. Ieri purtroppo non sono riuscita a seguire il dibattito... Secondo me, ahimè, salvini rimane alto nei sondaggi... Chi lo vota non ragiona se non con il c**lo quindi non ci si possono aspettare delle reazioni anche vagamente sensate... Il problema a mio avviso è che i nostri, secondo me, stanno continuando a farci delle figure davvero poco brillanti, per usare un eufemismo... Io sono davvero terrorizzata da come potrebbero andare nuove elezioni...
  39. Personalmente, se si creano le condizioni per un governo forte, di natura politica, di legislatura, senza riserve, paletti e astuzie di "bottega", si verifichi la fattibilità… diversamente, meglio il voto... abbiamo visto che Salvini va in difficoltà se sotto pressione e nella prossima campagna elettorale sarà lui il destinatario di attacchi concentrici per cui la partita non è chiusa a priori.
  40. Buongiorno, saremo pronti, noi, in caso di elezioni? Non credo proprio. Anche ora, in cui dovremmo cogliere la palla al balzo per tornare in auge e riprenderci almeno parte degli elettori ed iscritti  che, insoddisfatti, ci hanno abbandonato, ci mostriamo divisi. Ed è proprio così che ci vogliono vedere. Dobbiamo fare proposte subito, assicurare che con noi l'Iva non salirà'. Ridare gli 80 euro tolti eliminando subito il reddito di cittadinanza
  41. Chi sono "i nostri"? Questa è già una bella domanda. Poi: è chiaro che qui il punto è prendere tempo. Ma in vista di che? Se sappiamo per cosa lo si fa, è un conto: se no, è solo un rinvio
  42. Non so se rimane forte. Certo é che in un momento di crisi e di difficoltà per il nostro paese la gente é orientata a ragionare con la pancia. All’Italia serve un progetto nuovo e il PD DEVE proporsi come alternativa credibile DOBBIAMO AVERE UN PROGETTO che parli a chi non ci vuole ascoltare. Dimostrando che un governo x chiamarsi tale deve essere all’altezza del compito che ha assunto dagli elettori. Questo governo non si avvicinava nemmeno minimamente a questa assunzione di responsabilità
  43. Il mio orientamento, ahimé, vale poco... personalmente vorrei andare alle elezioni, scegliendo con le primarie i parlamentari. D'altra parte temo che quasi sicuramente sarebbe una vittoria della Lega e capisco che, tatticamente, prendere tempo aiuterebbe a diminuire il rischio, sempre che si riesca a non fare un disastro. Il PD e' una forza di governo e siamo in una democrazia parlamentare. Se ci sono le condizioni per una maggioranza su un programma decente, non possiamo far altro che provarci. 
  44. Salvini non lo sopporto. Parla a nome degli italiani ma gli italiani forse sono altro... ancora sotto sotto...
  45. Salvini ha fatto la cazzata più grande della sua vita...non penso che i sondaggi gli siano ancora così favorevoli... Non capisco cosa bolla in casa Renzi,apprezzo la cautela di Zingaretti. Unica certezza? La fine dell'esperienza giallo verde. 😳 😳cmq sono sempre convinta che la sinistra al governo, ora, non porti che a un suicidio politico...certo è che qualcosa dobbiamo fare...
  46. W Calenda!☺
  47. Per me Salvini è finito
  48. Sostegno esterno al Governo di transizione per sopperire alle esigenze del paese insieme ad altri (LEU ad es.). Finanziaria... prima di tutto onde evitare l’aumento dell’IVA... Legge elettorale con il ritorno al proporzionale visto il fallimento completo del maggioritario. Rimozione del decreto sicurezza. Elezioni in primavera. Renzi tranquillo anche se gli viene la voglia di fare spocchioso vista la composizione del PD in Parlamento. Chiarire la sua posizione e di Calenda prima di procedere con qualsiasi mossa. Andare giù pesantemente con tutte le denunce del caso relativamente alle prese di posizione di Salvini violando le norme internazionali e nazionali...
  49. Bisogna provare la strada di un accordo con il M5S su temi in cui ci sono distanze minori: crisi sociale (azioni concrete per chi ha di meno), fiscalità (redistribuzione, riduzione cuneo fiscale), ambiente (anche come volano industriale), dignità del lavoro, servizi ai cittadini (sanità, istruzione, infrastrutture, giustizia più rapida, trasporti); bisogna trovare accordi sulle infrastrutture (sarà uno dei punti più difficili) e sulla politica industriale (io rilancerei una idea nuova di turismo) su sicurezza e immigrazione; una leva su cui agire è il ruolo nella UE. Secondo me i sondaggi hanno bisogno di tempo per registrare reazioni che non sono immediate, di certo la prassi della disintermediazione non dà appeal ad un accordo “di palazzo”, ma l’interesse del Paese passa attraverso una manovra finanziaria che metta in sicurezza rispetto all’aumento dell’Iva e ad un governo che non vende quello che non ha, che resti ancorato ad UE ed euro. La comunicazione potrà fare la differenza: bisogna spiegare le scelte e ricordare le responsabilità di chi in 14 mesi ha dilapidato un patrimonio mandando a rotoli l’economia. Non sarà facile né sul piano politico, né su quello economico-finanziario perché si preannuncia una nuova crisi/recessione che ovviamente verrà sfruttata dalla destra. No a bandiere di idealità ma tanta concretezza!
  50. Ho visto che tra di noi le idee sono un po' discordanti... Facciamo un'ipotesi: andiamo al voto: noi recuperiamo un po' e i grillini perdono un po', domanda: riusciamo ad avere la maggiora per governare? Andiamo al voto, se Salvini ha i numeri ce lo troviamo per 5 anni e ci  porta fuori dall'Europa. La gravità del caso Russia è che questo ha veramente provato ad allearsi con Putin. Quindi di fronte a questi scenari poco chiari preferisco la pragmatica decisione di fare un accordo di lungo respiro con i grillini, che sanno bene di non essere più forti come prima e hanno calato le arie. Resta l'incognita Renzi... Ma non penso sia cosí pazzo da far saltare il banco prima dell'elezione del presidente della Repubblica....
  51. Governo forte pd m5s o voto
  52. Credo che comunque ci muoviamo rischiamo di farci male, forse però abbiamo una carta da giocare in più rispetto agli altri partiti: le divisioni interne.
  53. Renzi ha un gruppo cospicuo di parlamentari, potrebbe raggrupparli e passare ai gruppi misti, in questo modo lui farebbe la conta dei suoi e la prova per un eventuale partito suo, e consentirebbe al resto del pd di agire da opposizione responsabile, in modo da presentarci meglio alle prossime elezioni (dove avrà mediaticamente ragione chi va contro le manovre lacrime e sangue). Insomma un governo renziani+gruppo misto + grillini + radicali e forza Italia, grossa coalizione alla tedesca,  con lega fi all'opposizione dura e pd non renziano da jolly
  54. All’interno del PD abbiamo tante idee e competenze professionali che gli altri non hanno cerchiamo di metterle assieme cercando di non litigare troppo
  55. Mi pare che le alternative siano governo con i 5S senza voto o dopo il voto. Prima il problema è che noi abbiamo la metà dei parlamentari, dopo potremmo avere posizione di forza maggiore sui grillini. Il rischio di andare al governo senza voto è che i grillini si riprendano grazie alla nostra responsabilità o che non riusciamo in realtà a combinare nulla di buono e che perdiamo. Ad andare al voto il rischio è che si crei un nuovo stallo con la lega comunque primo partito e in ogni caso un rafforzamento di FdI per cui l'incarico viene dato a Salvini che fa governo con FdI e FI. Azzarderei di fare bene senza andare al voto a meno che non ci sia imminente scoperta sul russiangate
  56. X capirsi… seguirei la linea Renzi… correre alle elezioni mi sembra un azzardo e un governo di legislatura con i 5s penso sia difficile e con troppe incognite… ora vediamo che mandato darà il presidente....
  57. Ciao !! Io sono molto scettica su questa operazione, sarebbe stato meglio aspettare l’iniziativa di Mattarella.
  58. Secondo me ogni elezione fa storia a sé e non dobbiamo avere paura di Salvini. Purtroppo, poi, dobbiamo fare mea culpa sulla lex elettorale. Io sono in difficoltà perché non condivido la scelta di andare coi grillini
  59. Dunque leggo molta confusione e purtroppo la gente spesso incattivita e diffidente più che predisposta a scelte consapevoli..qui la colpa è delle lega e del suo capitano ma sappiamo. pd però sempre troppo litigioso e poco unito… almeno l'impressione che danno è quella. Io sono molto disilluso anche perché vedo che non imparano dagli errori e continuano a vivere la carriera politica come una professione e non come una missione di alto profilo sociale e civile come dovrebbe essere… capisco poi che investono tempo ecc. ma... non sono problemi della gente. Se fai il politico la prima attenzione è il mandato ed i suoi significati poi la poltrona
  60. In questa grande confusione, mi sento immerso in quel popolo che non riesce a capire nulla o quasi. Penso che l'atteggiamento più serio sia quello di non dare retta alle scemate e indecenze di certi auto-padreterni e di continuare a fare quello che mi sembra stia facendo tu: formazione pre-politica; è quello che spesso dico di te quando ne parlo. Ciao!
  61. Non so cosa pensare. C'è un evidente problema di tempi: un accordo con i 5s lo vedo male, ma soprattutto richiederebbe tempo per essere ben costruito, ed invece c'è bisogno di un governo a brevissimo. Salvini finora è molto forte, ma non ho idea di come sia stata percepita questa crisi, e una campagna elettorale in cui Lega e M5S se le danno di santa ragione è un'incognita. Non escludo un Conte bis senza Salvini
  62. È fondamentale che, se vince il centrodestra, Berlusconi abbia il potere di interdizione. Per quanto riguarda il centrosinistra, il PD guadagnerà consensi ed il partito di Renzi li rafforzerà. Gli stellati in caduta libera cambieranno pelle e resteranno stabilmente nell’orbita alternativa al centrodestra. Fine dell’oroscopo.
  63. Ho delle domande che mi pongo. È possibile trovare un accordo con il M5S che sostiene il reddito di cittadinanza che per noi deprime il mercato del lavoro giovanile, il taglio dei parlamentari che per noi toglie rappresentanza ai territori, che ha una visione della politica estera diversa dalla nostra su Venezuela Siria  Europa? I punti di convergenza ci sono su alcuni temi ambientali e sulla lotta alla mafia, sulla necessità di dare slancio al Sud. Dopo di che bisogna chiedersi se paga elettoralmente fare i salvatori della Patria che dovranno praticare dei tagli per salvare i conti pubblici. In ogni caso no ad ammucchiate: l'alleanza con Forza Italia anche no. Verremmo accusati di aver resuscitato Berlusconi. Su tutto però deve prevalere l'unità: abbiamo un segretario? che ci guidi lui, magari cercando di raccogliere un parere dai circoli con un referendum tra gli iscritti in forma veloce. Altra osservazione che mi puoi spiegare tu. Come mai Renzi e Boschi dicono che loro sono con l'accordo ma non sono disponibili a entrare nel governo?
  64. Sono molto dibattuto: da un lato credo che se si trovasse un accordo serio con M5S e si riuscisse ad evitare il  collasso economico, con un rilancio che permettesse di investire nei settori chiave (amministrazione snella e funzionale, sanità, educazione e ricerca, sicurezza, giustizia), la lega perderebbe mordente (il carisma di Salvini è quello del bullo: tolta la sua poltrona da ministro rimane uno sbruffone anche piuttosto antipatico e codardo). E però digerire un governo con degli incapaci e narcisi che fino a ieri avevano come frase di scusa “e il PD allora?” fa venire un po’ di nausea
  65. Io non ho ancora le idee chiare.. Non sono convinto che salvini sia così forte al sud come alle Europee.. Ma è forte al nord soprattutto con le Donne e non capisco perché
  66. Ciao Giorgio, la mia posizione é sovrapponibile a quella di Calenda
  67. Governo Ursula per 3 anni per le tasse, il lavoro, le imprese e l'ambiente. Nuovo presidente del Consiglio. E Salvini che cresca! Scende solo se "entriamo" nel popolo con politiche concrete e misurabili. Ma servono 3 anni
  68. Guai ad elezioni a breve!
  69. Sono orientato x un governo di legislatura. Obiettivi: ambiente, istruzione, turismo, industria 4.0
  70. Forza Conte! Salvini ha creato involontariamente un nuovo leader forte
  71. Personalmente sono scettico rispetto all'ipotesi di un governo coi 5* perché sono troppi gli argomenti divisivi. C'è il rischio di incartarsi abbastanza velocemente. E poi avresti la responsabilità della manovra economica... In ogni caso andrebbe fatta una azione politica forte su un tema su cui salvini è isolato. Chessó un referendum sulla permanenza nell'euro o in Europa. In questo modo si renderebbe plastico il suo isolamento e si dimostrerebbe dove sta la maggioranza del paese. Senza una azione di questo tipo c'è il rischio che il suo consenso non venga eroso
  72. Ti posso riportare quanti ho sentito in questi gg parlando con alcuni salviniani da sempre sostenitori della lega (ed alcuni ex berlusconiani)...sono persone estremamente deluse da quanto accaduto, deluse proprio delle promesse non mantenute da salvini perché per l'ennesima volta siamo ripiombati in una situazione di incertezza e stallo… queste persone sono imprenditori con discrete attività nel Veneto...
  73. Buongiorno Giorgio. Belle domande Governate coi 5S forse sarebbe azzardato ma anche possibile. Potrebbe così sgonfiarsi Salvini. Renzi avere un po' di tempo affinché i suoi non svaniscono con Zingaretti. Il tutto con i relativi rischi. Se se va a votare oggi il centro destra secondo me vince e forse anche domani perché al PD se governa oggi rimangono comunque le incombenze peggiori
  74. Ci sarà un accordo Pd-M5S perché in caso di elezioni Salvini farebbe un ottimo risultato e con la coalizione di cdx vincerebbe facilmente. Al momento, anche se il PD e i 5stelle si alleassero, non arriverebbero oltre il 30% (20 PD, 10 M5S). Pertanto, l'unica soluzione rimasta è un governo Pd-M5S fino alla fine della legislatura o finché avranno la maggioranza in Parlamento.
  75. Ciao Giorgio, buon giorno. Più che parlare ai nostri penso che il messaggio vada indirizzato nei confronti di chiunque: non facile. Analisi: problemi urgenti. Annullamento delle clausole di salvaguardia che dovrebbero essere per circa 23 Mld di Iva + 18 della mancata vendita di immobili dello Stato. Che governo fare? Prima tutti i movimenti politici dovrebbero depositare in parlamento la propria manovra economica (DEF e legge di stabilità) per far venir meno le clausole di salvaguardia e ridare vigore all’economia. La prima analisi dice che le due scelte politiche (legge 100 e RdC) hanno portato alla situazione attuale. Lega e 5s rinunceranno alle loro idee? Non credo, anche di fronte a dati catastrofici. Quindi sarà durissima formare un governo coi 5s senza togliere la zavorra del RdC. Secondo me la formula migliore è di non esporre il partito ad impegni di governo ma chiedere a Mattarella che nomini un governo tecnico che risolva le problematiche suesposte. Un governo pd/5s non lo vedo proprio non solo per lo scambio di “bontà” che vi sono sempre state ma per l’impossibilità di eliminare le norme che hanno danneggiato l’Italia. In conclusione un governo tecnico (ma non come quello di Monti che fece ciò che i partiti gli chiesero e non agì in totale autonomia). Il primo passo, come detto, da proporsi ante scelta prossimo governo è depositare in parlamento una bozza di DEF e legge di stabilità e chiedere a tutti i altri partiti di fare altrettanto (può servire a bruciare qualche gruppo politico).
  76. Ieri si e incrinata la figura di Salvini ma non penso di certo che l uomo ed il suo partito siano.definitivamente sconfitti. Dobbiamo imparare la lezione non fare I loro errori o ricommettere I nostri fatti in passato. Evidente che Salvini come Renzi non hanno capitalizzato il momento di maggior consenso del loro partito. Ora dobbiamo fare non dire. E mantenere la barra dritta per I nostri valori che ci hanno contraddistinto e creare alleanze solide non con I partiti ma con persone leali e capaci  dentro I partiti, che abbiano affinità elettive 
  77. Dal mio piccolo onestamente penso che un governo pd-cinque stelle non farebbe altro che favorire ulteriormente la lega, e anche andare a elezioni anticipate non credo sia buona idea, nessun partito è realmente pronto in questo momento a nuove elezioni e il risultato non sarebbe molto diverso da quello del 4 marzo scorso. Forse un governo tecnico sarebbe la soluzione migliore per cercare di risollevare il paese da questa grave crisi che, prima che economica, è soprattutto politica e dei valori morali, e potrebbe anche dare tempo a tutti i partiti politici di riformarsi e riorganizzarsi e delineare nuovi programmi per il futuro del paese. Comunque sono sicura che il nostro presidente della Repubblica farà la scelta più giusta per tutti noi
  78. Essendo entrata da poco nell’ambito della politica non so quanto il mio giudizio possa essere valido. Personalmente credo che andare al voto non sia la soluzione; Salvini ha ancora molti seguaci e se prima c’erano i 5 stelle a bilanciare un po’, un governo a guida solo leghista non gioverebbe sicuramente al Paese. Io sarei favorevole ad un governo di legislatura con una nuova maggioranza. Lo so che molti all’interno del partito non guardano favorevolmente ad un governo giallo-rosso (com’è stato definito), però credo anche che il voto ad ottobre non sia la soluzione come non lo sarebbe un governo tecnico. Ripeto, un parere da neofita della politica...
  79. Io non me ne intendo... però in questo momento io appoggerei un governo tecnico ... con il rischio che i coglioni ne approfittino nel breve termine ... io con i 5 stelle non andrei mai... sono dei coglioni. E non andrei a farmi male in scelte e politiche di breve termine ... che potranno essere solo che dolori per il paese...
  80. Sento molti del PD appoggiare l'accordo con leu e 5stelle ma a me davvero non va giù... Per la prima volta fatico a essere d'accordo con Renzi, concordo di più  con Calenda.. Mettersi a ragionare e far programmi con chi finora ha appoggiato e avallato il peggio del peggio non mi sembra un'ottima strategia, capisco le ragioni ma non le digerisco e sicuramente farà fatica a digerirle l'elettore medio... Meglio tenere la barra dritta sui nostri valori e coerenza... Per me insomma è no. Rischiamo le urne? Pace, ma ne usciamo bene… non vinceremo ma lavoriamo in prospettiva...
  81. Quindi elezioni... difficile governare con i 5S! Se si dovesse trovare un accordo per nuovo premier... io rimpiango un po' Letta.
  82. Caro Giorgio, per uscire dalla crisi mi sembra imprescindibile proporre un modello sociale chiaro e comprensibile a molti. Un modello adeguato alla gravità dell'emergenza ambientale ormai evidente a tutti in ogni occasione. Su questa base si possono diffondere parole d'ordine altrettanto efficaci e dirompenti degli slogan fasulli di Salvini, che è forte finché non trova un antagonista altrettanto chiaro e determinato. Dal buon documento che hai diffuso (bravo, hai fatto una cosa importante) e che condivido naturalmente, ci aspettiamo alcune idee guida da diffondere e rafforzare nell'opinione pubblica. Grazie, buon lavoro
  83. Secondo me: Salvini è forte nei sondaggi perché noi non diamo risposte ai problemi della gente. O se li diamo, non siamo credibili nel farlo per responsabilità nostre ma non solo... Un governo politico con i 5S è una possibilità interessante se appunto serve a recuperare credibilità. Sia chiaro che deve essere politico e non istituzionale/tecnico, e in questo la mossa di Renzi è evidentemente tutta personale e politicamente fallimentare. Per fare governo politico con forze così distanti servono pochi punti e chiari: ambiente e sociale, lavoro e istruzione, riforma elettorale e qualcosa sulla giustizia. Congelare aumento IVA e smantellare decreto sicurezza. Decreti attuativi arretrati e nomina di un profilo politico alla commissione europea. Un anno e mezzo e poi elezioni. Obiettivo di ogni atto politico è dare risposte sociali concrete. Solo così si corrode il bacino elettorale di Salvini, solo così si può sperare di tornare alle urne e non subire un'ulteriore sconfitta. Probabilità di successo? Poche. Perché il gruppo dei parlamentari PD e 5S è molto impreparato sia nei contenuti che nella capacità di dialogo, perché Renzi spadroneggia e non aiuta, perché Zingaretti non riesce ad osare come dovrebbe sia nelle proposte politiche che nelle uscite comunicative con un po' più di radicalità. Condivido con piacere gran parte della linea politica della direzione nazionale, ma appunto bisogna capirne la realizzabilità concreta...
  84. Credo che il PD debba riappropriarsi dei principi cardine di centro-sinistra: salvaguardia del lavoro, welfare, scuola, sanità, equità. Senza paura deve ritornare nelle fabbriche, nelle scuole, nelle piazze... deve essere di nuovo vicino fisicamente ai cittadini. Infine credo che debba dare spazio all'interno del partito a nuove figure, magari giovani e nello stesso tempo creare momenti di formazione politica in ogni circolo provinciale per far crescere la nuova classe dirigente politica del domani
  85. Nonostante tutto, penso che Salvini sia molto forte nei sondaggi e che la cosa migliore sia cercare di fare un governo col Movimento 5 Stelle (non avrei pensato di dirlo qualche tempo fa). Certo, se non c'è alcuna convergenza allora meglio il voto, ma se si può evitare, visto l'esito scontato (maggioranza sovranista), è bene evitarlo
  86. Ciao Giorgio. Io penso che lui sia ancora molto alto. Questo suo errore potrebbe farlo scendere un po’. Se facciamo un governo dipende molto da come lavoreremo e chi sarà il premier. Se faremo bene ci aiuterà . Poi lo chiedi a me che al mio comune Salvini è venuto tre volte compreso la sera della chiusura del ballottaggio… ma ho vinto io. Bisogna avere un candidato forte per le politiche e forse potremmo averlo
  87. Chiedo scusa se intervengo, come sanno tutti non ricopro ruoli di responsabilità dentro al partito (sono un semplice iscritto), non ho mire di carriera politica (visita la mia tenera età di 70 anni), ho votato CONVINTAMENTE Zingaretti ma da allora ad oggi mi chiedo sia lui che il partito in questi mesi cosa hanno fatto? Ci siamo fatti sorprendere dai fatti in mezzo al guado. La base è stata sentita? È stata informata sui programmi, sulla direzione da prendere? Caro Giorgio questa non è una critica a te personalmente, con cui mi sono trovato molto spesso in sintonia, capisco che il partito stia passando un brutto momento soprattutto a livello economico ma se serve troviamoci in una pizzeria, ognuno si paga la sua pizza ma non facciamoci trovare impreparati dalla ruspa leghista. I tempi non aspettano che noi risolviamo i nostri problemi interni
  88. Giorgio riguardo ai sondaggi, non tenerne conto. Quando giocavo ho vinto più partite con le prime in classifica che con quelle a pari livello. Sicuramente trarre spunto dall'analisi di tutti gli errori fatti e delle cose fatte che non siete riusciti a far capire alla gente
  89. Io personalmente sono sempre deluso dai discorsi plateali dei politici di ogni partito, compreso il PD. Tante parole per parlare alla pancia, ma poi la sostanza dov'e? Le poltrone sono belle. Se  fino a pochi giorni fa Di Maio ha bloccato un sacco di proposte per lo sviluppo dell'Italia, di colpo ha cambiato programmi? Che intenzioni ha il PD?
  90. Speriamo di non incartarci anche noi a togliere le castagne dal fuoco agli altri… E quando riprenderemo il dialogo con la nostra gente? Io vedrei 3 argomenti prioritari: ambiente, famiglia, scuola,  lavoro. Ed è dire poco… Metto anche la famiglia con revisione dil tassazione (una cosa che non capisco è perché si tolgono i figli alle madri nubili e non le si aiuta invece ad allevare i figli, per questo nascono gli scandali).
  91. Ciao Giorgio. Per come la vedo credo che da un governo PD 5 stelle chi rischi enormemente di più sia proprio il PD. I 5 punti della segreteria non mi sembrano una condizione sufficiente per garantire un nuovo governo e una ripresa del partito democratico ancora diviso e pieno di contraddizioni non risolte e con una leadership debole per quanto onestà sia. Temo una nuova sconfitta ancora più pesante e duratura. Penso che sarebbe preferibile lavorare a far crescere l'elettorato dialogando anche con i delusi dei 5 stelle andando alle elezioni, magari dopo che un brevissimo governo tecnico o dei 5 stelle con un appoggio esterno abbia provveduto a presentare la nuova finanziaria e a scongiurare l'aumento dell'Iva. Grazie per l'opportunità. Un caro saluto.
  92. Io personalmente sono sempre deluso dai discorsi plateali dei politici di ogni partito, compreso il PD. Tante parole per parlare alla pancia, ma poi la sostanza dov'e? Le poltrone sono belle. Se  fino a pochi giorni fa Di Maio ha bloccato un sacco di proposte per lo sviluppo dell'Italia, di colpo ha cambiato programmi? Che intenzioni ha il PD?
  93. Obiettivi  chiari e condivisibili. Visione prudente.
  94. Ciao Giorgio, non ho risposto questa mattina perché ero in viaggio di rientro dal Trentino. Diciamo che nel nostro Gruppo WA la relazione di Zingaretti è stata molto apprezzata per il buon senso e soprattutto è stato molto apprezzato che sia stata votata all'unanimità. Gli iscritti e simpatizzanti di fronte allo scempio fatto da questo governo, che ieri si è rivelato in tutta la sua tragicomicità, chiedono di contro che il PD si esprima il più possibile con una  posizione unitaria ... E finalmente questa volta è avvenuto! Buona serata
  95. Se la politica è l'arte del possibile e la scienza del relativo, noi stiamo con una politica scientifica. La strada è in salita ma a noi montanari piace  così. I punti programmatici della Direzione sono condivisibili e anche il percorso. Bisogna raccontare con massima trasparenza i passi che si faranno, i contenuti dell'eventuale intesa e poi dare corso a qualche atto concreto. Ambiente, lavoro" Europa e  solidarietà le parole d'ordine. Mandi
  96. Nonostante tutto, penso che Salvini sia molto forte nei sondaggi e che la cosa migliore sia cercare di fare un governo col Movimento 5 Stelle (non avrei pensato di dirlo qualche tempo fa). Certo, se non c'è alcuna convergenza allora meglio il voto, ma se si può evitare, visto l'esito scontato (maggioranza sovranista), è bene evitarlo
  97. Chiunque ha un po’ di sale in zucca vedrebbe la schizofrenia di Salvini e l’incompetenza/ignoranza sul funzionamento delle istituzioni. Ma ho imparato che non vanno mai sopravvalutato le masse. Con gli slogan fasulli sui porti chiusi, facendo leva sulle paure più che sui sogni, è possibile che il suo consenso elettorale sia davvero alto. In questo momento sarei più per le urne ma mi rendo conto che rischierebbe di essere un boomerang per il PD, soprattutto finché continua la gara, per alcuni soggetti, a screditare l’altro…
  98. Carissimo Giorgio, provo a mettere in fila alcune idee: non credo che Salvini abbia di fronte a sé una campagna elettorale di rose e fiori. Avrà contro quasi tutto il sistema paese. Sindacati, confindustria, Vaticano, corpi intermedi di categoria, PD, M5S,ecc. Dalla sua avrà una legge elettorale che favorisce le più fantasiose alleanze nei collegi uninominali. Per quanto riguarda il nostro PD prima o dopo le elezioni avremo sempre lo stesso problema:con chi allearci e che abbia un peso non inferiore al 23-25 per cento per poter fare maggioranza. Questo è il dilemma
  99. Mah, non saprei, per quello che riesco a capire dall'Uganda, dove sono ora, mi sembra che le possibilità sono due: andare al voto, lasciando che Salvini e Meloni si rovinino con le loro mani, trovando i soldi per coprire i buchi di bilancio che hanno creato, oppure cercare di finire la legislatura con un governo pd-5stelle, ma con il rischio che tocchi a questi ultimi far brutta figura, regalando ancora più consensi alla lega… Forse opterei per la prima, magari con la speranza che gli italiani, con la solita capacità di cambiare facilmente bandiera che li contraddistingue, possano anche sorprenderci
  100. Servono anche proposte concrete: come superare "Dublino", su quale livello orientare il rapporto deficit/PIL, le riforme parlamentari, un programma sulle grandi opere. In questi mesi abbiamo spiegato agli italiani come il governo stava sbagliando un sacco di cose. Ora dobbiamo anche fare le nostre proposte
  101. Io sarei per lasciare che il Parlamento trovi una maggioranza (nuova o riciclata) che possa governare. Non è ammissibile che in Italia si voti ad ogni soffio di vento, o meglio, ogni 14 mesi. Se c’è una maggioranza, che governi. Per fare in modo che Salvini inizi a perdere punti nei sondaggi però (che comunque lasciano il tempo che trovano, ma tant’è), c’è bisogno di una proposta politica alternativa forte e precisa, che vada a toccare quelli che davvero sono i bisogni delle persone, di “quelli che lavorano anche ad agosto”, cit. Salvini. Ma i cinque punti usciti dalla direzione PD non sembrano andare in questa direzione: sono vaghi, condivisibili certo, ma proprio perché vaghi.Che ne facciamo di Quota 100? E del RdC coi navigator? E il decreto sicurezza? Se c’è la volontà da parte del PD di aprirsi al M5S dovrebbe negoziare questi punti, che sono quelli che le persone conoscono meglio, facendosi forza del fatto che i 5S non sono riusciti a governare (sebbene siano stati il partito più votato alle ultime elezioni) e che farebbero qualsiasi cosa pur di non andare al voto. Sono convinta che si possa far scendere Salvini nei sondaggi (anche a buona parte dei suoi non sta bene che chiuda i porti, che abbia lasciato indietro l’autonomia differenziata, che vada in giro per le spiagge della riviera adriatica a baciare rosari o che abbia strani rapporti con la Russia), ma solo se dall’altra parte c’è qualcuno che ha le idee chiare sul da farsi e le esprime in maniera semplice e diretta
  102. Io mal tollero un'alleanza con i 5 stelle, temo porterà più conseguenze negative che positive sia a livello di voti che di contenuti. Temo si offra al partito dei 'era meglio Salvini/lui avrebbe fatto meglio/lui sapeva cosa fare, ecc,' la possibilità di crederlo ancora, quindi rivitalizzare nel tempo del governo Pd-5s...un po' come la gramigna che se non la togli dalla radice i pesti il campo!! Non la vedi per un po', ma la stagione dopo ti mangia il raccolto... E ti girano pure i maroni 💁🏼
  103. Grazie Giorgio, ti ringrazio e leggo sempre con grande interesse. Spero fortemente in una rinascita. Chiedo a te, come a tutti gli uomini di esperienza politica e di cultura istituzionale: attenti alla carogna razzista. Purtroppo non è finita qui; il suo consenso non è affatto imploso. Certo è un paradosso drammatico ma è la dura realtà. Un abbraccio sincero e fraterno
  104. Ciao Giorgio, tu sai che io dico dal 2013 (famoso streaming Bersani-Grillo finito a p....) che M5S e CSX devono mettere insieme quei vari punti qualificanti che li uniscono e bandire invece quelli (sovente pretestuosi e solipsistici) che lì dividono, per dar luogo ad una coalizione progressista matura e di governo. Forse qlcn. tarda ancora a capire la vera e drammatica sostanza delle cose, qui l'emergenza nazionale consiste urgentemente nel cacciare i nazi-populisti dagli scranni governativi con la massima immediatezza. Non voglio che si rivitalizzi questo politicante che incarna le peggiori dimensioni umane che in realtà ci appartengono come esseri umani, ma che possiamo controllare se ne abbiamo i mezzi: i formazione, cultura, esperienza, valorizzazione, speranza vitale insomma!!
  105. Difficile, molto difficile scegliere... Purtroppo il problema che vivo anche e soprattutto in famiglia è una vergognosa ondata di odio e razzismo che ormai la maggioranza degli italiani manifesta. Credo che una campagna elettorale adesso cavalcherebbe ancora di più questo tema da parte di Salvini con conseguenze disastrose... Ricordando quando gli italiani votavano DC "turandosi il naso" per evitare il PCI al potere non posso che avallare un governo con il M5S ma che sia di legislatura altrimenti la Lega arriverà al 50%. Certo oltre all'iva, alla questione fiscale, ai temi ambientali, la grande sfida sarà sull'immigrazione e sull'odio/razzismo da contenere. Amara considerazione: pensavo che il suffragio universale fosse stato una dei diritti più importanti ottenuti nel secolo scorso ed invece "grazie" al web ci ritroviamo con una massa che vive e si nutre solo di post e tweet insulsi... ciao

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI