universita pn

La Segreteria provinciale di Pordenone del Partito Democratico continua la sua attività di approfondimento delle ragioni per cui a Pordenone è utile e necessario che venga mantenuta la sede universitaria.
Viene dal segretario provinciale del PD Giuliano Cescutti, unitamente a tutta la segreteria, l’apprezzamento già più volte ribadito del lavoro svolto da giunta e consiglieri regionali per mantenere per i prossimi tre anni l’Università a Pordenone, così come  della riapertura di un dialogo tra le parti interessate per capire se può essere addirittura ripresa l’idea di un Dipartimento universitario a Pordenone.
Ma non basta: il PD provinciale intende rivolgersi a segreteria e giunta regionale per impostare un ragionamento serrato sul futuro dell’Università in Regione, convinto che sia necessario un accentramento del servizio universitario in un’unica sede regionale, che concretizzi poi Corsi di Laurea sul territorio regionale in modo decentrato e con criteri di specializzazione e di eccellenza.
Per capirci, il PD sosterrà nelle sedi opportune l’idea che (proprio nell’ottica della riorganizzazione dei servizi a livello regionale così fortemente voluta e realizzata da Serracchiani) Pordenone debba rivendicare una sua sede universitaria coerente con la vocazione del territorio e in grado di essere attrattiva per il resto della Regione. Il PD pensa quindi che Pordenone debba sviluppare corsi universitari declinati sulle Tecnologie Multimediali , Economia e sviluppo delle Arti, partendo proprio dalle due caratteristiche specifiche del territorio provinciale: l’imprenditorialità economica e la creazione artistica. Settori specifici e solo apparentemente separati, in realtà in grado di coniugarsi con energia per il rilancio della ricerca, dell’economia, della cultura.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI