Per una provincia al servizio dei comuni

I consiglieri provinciali di opposizione, guidati dal capogruppo del PD Giorgio Zanin, hanno incontrato gli amministratori del PD del maniaghese e della Valcellina per uno scambio di informazioni sulle reciproche attività, alla ricerca di sinergie per azioni comuni.

Sono passati sei mesi dall’avvio della nuova amministrazione provinciale. A nome dell’intero gruppo PD (Giorgio Zanin, Rita Bragatto, Alfredo Diolosà, Michele Padovese, Luciano Pezzin, Luca Zanut) ritengo utile far conoscere le linee guida del lavoro sviluppato in questo primo periodo, così da poter condividere il percorso e raccogliere indicazioni per proseguirlo.

UNO STATO SEMPLICE ED EFFICIENTE

PROPOSTE PER LA CRESCITA ECONOMICA E MORALE DELL'ITALIA

PORDENONE - 5 dicembre 2009-

Gli organizzatori mi hanno chiesto di affrontare il tema presentando proposte precise di intervento e mi hanno assegnato 40 minuti.

Non c'è tempo per un'analisi del problema - l'eccesso di complessità e la grave inefficienza dello Stato - e delle cause che lo hanno generato.

Può non essere un handicap grave: un po’ perché nessuno dubita che esista un problema di inefficienza e peso eccessivo della macchina pubblica. Non c'è dunque bisogno di analisi della realtà, per dimostrare ciò che tutti sanno in partenza; un po’ perché noi politici tendiamo (forse tentiamo di) ad eccedere nella descrizione delle difficoltà e siamo spesso troppo avari di risposte e soluzioni puntuali.

GRUPPO CONSILIARE PD PROVINCIALE di PORDENONE

PORTALE PRENOTAZIONE E REGISTRAZIONE ATTIVITA' CONSILIARI

convocazioni del consiglio provinciale

membri del consiglio Provinciale

consiglieri del PD

logooldpdfvg Interrogazioni Interpellanze logooldpdfvg
Mozioni Ordini del giorno
GRUPPI DELLA COALIZIONE DI MINORANZA ALLEATI
idvItalia dei Valori Libertà civica cittadini

E’ opinione condivisa che tra gli ostacoli piu’ rilevanti alla crescita economica del nostro paese vi sia l’inefficienza dell’Amministrazione Pubblica, che si manifesta in procedure amministrative farraginose e incomprensibili, legislazione complessa e contraddittoria, tempi della giustizia lunghi, imposizione fiscale confusa e spesso iniqua e inefficace, che crea convenienza all’evasione e distorce le regole della concorrenza.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI