La Consigliera Rita Bragatto ha presentato un ordine del giorno, in agenda per il prossimo Consiglio provinciale, col quale chiede al Presidente di attivarsi affinché sia possibile fruire delle recenti norme sul federalismo demaniale, per fornire ai cittadini di Spilimbergo una nuova autostazione corrispondente alle esigenze, salvaguardando nello stesso tempo la salute e la sicurezza di alunni e studenti e impedendo che si debba assistere a uno spreco di denaro pubblico.

Nonostante le dichiarate buone intenzioni che hanno animato il Piano dell’Immigrazione preparato e avviato dalla Provincia, il pregiudizio anti-immigrati della Lega e del vicepresidente Grizzo sta stravolgendo gli obiettivi del Piano stesso.

Riconosco che alcuni assunti del Piano sono pure condivisibili: la necessita’ di tener conto dei problemi degli immigrati, ma anche del tessuto sociale che li riceve, l’importanza di sostenere con un reddito minimo le persone in difficolta’ a fronte pero’ di una attivita’ lavorativa.

Sul merito dei dirigenti, una replica dovuta al presidente Ciriani: alla chiarezza non serve l'ira.

Ancora una volta domenica l’ira del presidente Ciriani si è abbattuta attraverso la stampa su chi ragiona pacatamente. Quasi che per governare a Pordenone sia indispensabile, per lui, restare nei toni con la testa a Salò e con il cuore a Predappio.

E’ tempo che la magistratura accerti la verità sulla legittimità dell’assunzione in provincia dal mese di novembre 2009 di un nuovo dirigente quale capo del corpo di polizia provinciale.

Come gruppi d’opposizione in forma congiunta infatti abbiamo voluto da subito verificare la correttezza delle procedure di assunzione dei nuovi dirigenti a contratto con un’apposita interrogazione. Di seguito nel mese di febbraio, presa visione della documentazione relativa all’assunto e degli atti posti in essere dall’amministrazione, abbiamo proposto una dettagliata interpellanza a risposta scritta.

Domani alle ore 10, presso la sala stampa del Palazzo della Provincia di Pordenone è convocata una conferenza stampa sul tema “Immigrazione: eccesso di potere nel progetto della Provincia di Pordenone” organizzata dal Gruppo consiliare PD guidato da Giorgio Zanin, dal consigliere regionale del Pd Paolo Menis, in collaborazione con gli altri gruppi d’opposizione (Italia dei Valori e “Libertà civiche”) e con la Rete dei Diritti FVG guidata da Don Pierluigi Di Piazza.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca QUI