Rita Bragatto, consigliere del Pd, ha preparato un ordine del giorno che impegna la Provincia nel rispetto del suo Statuto a svolgere il suo «ruolo centrale di collaborazione nell'ambito della programmazione sanitaria e socio-assistenziale» e a intervenire con Regione e l'Ass6 per scongiurare la chiusura del reparto di lungodegenza della casa di cura privata San Giorgio.

Il Consiglio provinciale di Pordenone,

premesso che

da notizie a mezzo stampa si è appreso che nel corso della riunione dei ministri della difesa che si è tenuta a Bruxelles lo scorso 14 ottobre, è stata approvata la direttiva NATO secondo la quale l'Alleanza atlantica manterrà un arsenale nucleare in Europa;

Premesso che è allo studio, da parte della Regione, una riforma dell’assetto dei Comuni collocati nella zona montana regionale, il cui disegno di legge, dal titolo “Riordino e semplificazione dell’ordinamento locale in territorio montano. Istituzione delle Unioni dei Comuni Montani”, è stato formalmente presentato ai Sindaci il giorno 22 giugno 2010 presso l’auditorium della sede regionale a Udine.

Premesso che è allo studio, da parte della Regione, una riforma dell’assetto dei Comuni collocati nella zona montana regionale, il cui disegno di legge, dal titolo “Riordino e semplificazione dell’ordinamento locale in territorio montano. Istituzione delle Unioni dei Comuni Montani”, è stato formalmente presentato ai Sindaci il giorno 22 giugno 2010 presso l’auditorium della sede regionale a Udine.

Num. progressivo: M01-2010
Primo proponente: Rita Bragatto
Gruppo politico: PD
Altri Consiglieri proponenti: Giorgio Zanin

Presentato il: 02/09/2010

Oggetto: Federalismo demaniale



Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI