Angioletta Delle Rive, l’omaggio nella ricorrenza della festa delle donne

Per la festa delle donne, anche a nome del coordinamento donne del PD di Pordenone, si è voluto portare un fiore ai piedi del monumento intitolato ad Angioletta delle Rive, una popolana della prima metà del seicento incriminata dall’Inquisizione e morta in carcere.

GENTILI CONSIGLIERI COMUNALI E CITTADINI DI BUDOIA

OGGI, 17 MARZO DELL’ANNO 2011, CI TROVIAMO RIUNITI A CELEBRARE I 150 ANNI DELLA NOSTRA AMATA PATRIA: L’ITALIA; TRAGUARDO AMBITO PER SECOLI DA MILIONI DI PATRIOTI E NOSTRI CONNAZIONALI, CHE UNITI DAL SACRIFICIO E DALLA PASSIONE HANNO DATO VITA ALLA NOSTRA NAZIONE,

E OGGI CI TROVIAMO AD ONORARE IN QUESTA SEDE COMUNALE,

A RAPPRESENTANZA DELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA ITALIANA

IDENTIFICATA DALLA NOSTRA AMATA COSTITUZIONE

E DAL VESSILLO TRICOLORE CHE CI UNISCE COME STATO E COME POPOLO.

Verrà allestito in piazza a DARDAGO (Budoia) un gazebo per la raccolta firme

"BERLUSCONI DIMETTITI" domenica mattina 20 Febbraio

il Partito Democratico di Budoia, intende proseguire nella raccolta firme anche in quella frazione,

per dar modo a tutti di poter esprime la propria indignazione, e dare un segnale nuovo all'Italia.


Trattasi di un progetto, la cui idea è scaturita dall’associazione culturale MONDO INSIEME, che ha avuto l’appoggio e il patrocinio del Comune di Budoia, con il sostegno dell’assessorato alle politiche per l’integrazione, iniziativa alla quale collabora il circolo del Partito Democratico di Budoia e coinvolge inoltre l’associazionismo locale, alcune aziende della fondazione “Campagna Amica”, la Coop Consumatori Nordest, e produttori locali, per proporre una scuola di cucina interculturale.

GUARDIAMOOLTRE, C'E' L'ITALIA DI DOMANI

Verrà allestito, domenica 13 febbraio in piazza a Budoia uno dei migliaia

di gazebo distribuiti in tutta Italia, per la raccolta firme "BERLUSCONI DIMETTITI".


IL PARTITO DEMOCRATICO DI BUDOIA

chiede che SI DIA POSSIBILITA' A CHIUNQUE DI FAR SENTIRE LA PROPRIA VOCE

sentendosi solidale a tutte e a tutti coloro che si sentono INDIGNATI

PER RICOSTRUIRE L'italia di domani.

SE NON ORA, QUANDO?

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI