INCONTRACI IN PROVINCIA di Pordenone

I "civici" esclusi dagli accordi
In vista del nuovo coordinatore
Pordenone - Di concreto ancora non c'è nulla, ma l'accordo a livello regionale per i coordinamenti provinciali del Partito Democratico , dopo le primarie di metà ottobre, potrebbe essere sottoscritto già a metà della prossima settimana. Come dire, insomma, che le quattro province potrebbero essere "divise" tra Ds e Margherita. Come? Udine e Gorizia potrebbero andare aisoci che hanno traslocato dai Democratici di Sinistra, Pordenone e Trieste, invece, sarebbero appannaggio degli ex centristi dell'Unione. Resta però il fatto che una sorta dispartizione fatta a tavolino non gioverebbe certo al nuovo soggetto politico e soprattutto potrebbe innescare pericolose reazioni a catena da parte dei partner che armi e bagagli si sono trasferiti nel Partito Democratico dalle liste civiche. Non è ancora tutto.

In Breve

MONTEREALE VALCELLINA - Il comitato di Montereale Valcellina per il Partito Democratico invita tutti i cittadini alla prima assemblea pubblica del PD, martedì 30. Saranno presenti, tra gli altri, il neosegretario regionale, Bruno Zvech , e gli eletti alla costituente regionale, tra cui il consigliere Nevio Alzetta. L'appuntamento è per martedì sera alle 20.30 al Centro Giacomello di Grizzo.

(av)
Gazzettino - Pordenone
28/10/2007


Palmanova - Non gli oltre cinquecento che si sono presentati nelle liste il 14 ottobre, ma neppure i soli 157 eletti nelle Assemblee costituenti (109 per la regionale e 48 per l'italiana). Si è presentato affollato ieri sera a Palmanova il teatro Modena per il primo appuntamento, seppur informale, del Pd post primarie, cui il segretario designato, Bruno Zvech , ha assicurato di voler essere «strumento di unità e partecipazione». Tra i circa 250 convenuti, presenti gli altri tre competitori alla segreteria, Gianfranco Moretton, Enzo Barazza e Francesco Russo, insieme al segretario uscente della Margherita, Antonio Ius, e ai molti che oggi nel Centro sinistra hanno un ruolo istituzionale: il sottosegretario Budin, i parlamentari Pegorer e Strizzolo, gli assessori regionali Iacop, Beltrame, Sonego, Marsilio, il presidente del Consiglio regionale, Tesini, diversi consiglieri regionali e amministratori degli enti locali.

Provinciale, parte la conta
Gruppi unici a novembre

Pordenone - La sfida del Partito Democratico ora passa nei Comuni. Ieri a Milano, infatti, il segretario nazionale del Pd, tra i vari punti che ha messo in chiaro, ne ha sottolineati due che apriranno subito il fronte in chiave locale: fare il gruppo unico nei consigli comunali (provinciali e regionali), ma soprattutto partire con la nomina dei coordinatori provinciali. Il tutto dovrà essere fatto entro la fine di novembre. Due appuntamenti importanti, ma sicuramente non facili da attuale anche perchè se tra Ds e Margherita oramai l'idea della fusione, pur a fatica, sta entrando nel Dna, il vero problema sono le liste civiche. Il primo caso nascerà a Pordenone.

Costituente in regione il 10 novembre. L'elezione dei segretari provinciali
I candidati eletti, dopo il voto delle primarie, si ritroveranno oggi alle 17.30 a Palmanova

Udine - Primo appuntamento corale, seppur informale, per il Pd del Friuli Venezia Giulia dopo il successo di partecipazione ottenuto alle primarie del 14 ottobre con oltre 56 mila partecipanti. Oggi alle 17.30 a Palmanova, presso il teatro Modena. Accanto al segretario designato, Bruno Zvech , che ha raccolto il 55\% delle preferenze, anche i concorrenti "battuti", Giancarlo Moretton, Enzo Barazza e Francesco Russo.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI