INCONTRACI IN PROVINCIA di Pordenone

Ho 55 anni, sono coniugato, ho tre figli e risiedo a Fiume Vento.

Sono da sempre impegnato in politica: a 26 anni sono stato eletto consigliere comunale e quindi Assessore presso il Comune in cui vivo, carica che ho ricoperto dal 1980 al 1985 per poi assumere il ruolo di Sindaco sino al 1994.

Sono stato, quindi, Amministratore regionale dal 1993 prima come consigliere e poi come Assessore all’industria, alla Protezione Civile e alla ricostruzione.

Il mio continuo impegno in quegli anni di crisi economica ha consentito, in particolare, la salvaguardia di migliaia di posti di lavoro: ho seguito da vicino e con profitto le vertenze Seleco, Moro e altre ancora.

Sono stato fautore di importanti provvedimenti legislativi che hanno consentito alle imprese locali di accedere a finanziamenti agevolati previsti dalle Direttive europee. Mi sono, altresì, occupato della realizzazione di progetti nel campo della ricerca applicata e dell’innovazione tecnologica.

Da Assessore alla Ricostruzione ho promosso leggi e provvedimenti efficaci che hanno permesso in poco più di tre anni la realizzazione di interventi di carattere economico, sociale e produttivo nel settore delle opere pubblice comunali, della viabilità provinciale, dell’edilizia privata e del recupero di opere di valore storico ed architettonico.

Nel 1998 sono stato rieletto Consigliere regionale nel cartello del Centro Popolare Riformatore (CPR) con un grandissimo numero di voti di preferenza.

Nel 2001, i consiglieri regionali del CPR insieme ai Democratici, nel costituire il Gruppo della Margherita mi hanno affidato l’incarico di Presidente.

Nella VIII Legislatura ho fatto parte della I Commissione Consiliare programmazione bilancio; della II Commissione attività produttive ed anche della Giunta per le Nomine.

Nel 2003 ho confermato il notevole successo di preferenze personali del 1998 e sono stato rieletto Consigliere regionale, dalla cui carica mi sono dimesso per assumere il ruolo di Vice Presidente della Regione, Assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Protezione Civile.

Nell’agosto del 2003, in seguito all’alluvione che ha colpito la Val Canale e il Canal del Ferro, sono stato nominato Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza e dei danni conseguenti all’evento alluvionale.

Nel 2004 sono stato nominato Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza socio-economica ambientale della Laguna di Marano e Grado.

Nel 2005, nell’ambito della Conferenza di Regioni e Province Autonome della Presidenza del Consiglio dei Ministri che affida alla Regione Friuli Venezia Giulia il ruolo di capofila a livello nazionale in materia di Protezione Civile, sono stato nominato Coordinatore della Commissione Politica Interregionale degli Assessori di Protezione Civile.

Ho partecipato attivamente alla costituzione in Regione Friuli Venezia Giulia del Partito Democratico, di cui sono stato da subito convinto sostenitore.

 


 

 

 Vuoi scrivegli clicca qui.

 www.gianfrancomoretton.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono nata nel 1956 a Sacile, città dove abito insieme alla mia famiglia.

Mi sono laureata in Filosofia a Venezia nel 1981 e da molti anni insegno Filosofia e Scienze dell’Educazione al Liceo socio-psico pedagogico Pujati di Sacile.

Per alcuni anni sono stata corrispondente del quotidiano Il Gazzettino.

Ho svolto attività sindacale nella UIL, sindacato a cui sono iscritta da una decina d’anni. Sono coniugata con Giorgio Presot, libero professionista, e ho due figli, Eva di 12 anni e Francesco di 18.

Tra le esperienze che più hanno contribuito a formare il mio carattere lo scoutismo occupa un posto speciale : mi ha donato il senso dell’avventura e del dovere.

Dal 2004 sono Assessore alla Cultura e all’Istruzione nel Comune di Sacile.

Sono stata candidata per il partito “I Democratici” alle Provinciali del 1999 e con il Partito La Margherita alle Provinciali del 2004.

Da sempre nutro una grande passione per la politica che considero il vero mestiere di ogni cittadino e di ogni cittadina. Mi candido con la convinzione che oggi più che mai le donne devono mettersi in gioco perché la “regione della conoscenza” ha bisogno anche di noi, del nostro impegno e della nostra passione.

 

Vuoi scrivergli? clicca qui

A trentadue anni non si é più giovanissimi, ma la società ci definisce “ragazzi di trent'anni”, ed é una definizione che rispecchia la mancanza di maturità della nostra condizione lavorativa ed econimica, la quale pregiudica la nostra posizione nella società e la possiblità di fare delle scelte concrete, che portino ad assumersi delle responsabilità proiettate nel futuro. Mi presento per portare la voce diretta di chi vive con un domani “a tempo determinato”, pur avendo la cultura, la voglia e la forza per essere il motore e il futuro della società. Un partito che punta al cambiamento e all'innovazione penso sia lo spazio giusto per noi, una base per poter costruire un domani migliore anche per mia figlia.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Sono nato a Cordenons il 22-02-1950 nella frazione di Sclavons .
 Dopo le  elemenrtari Edmondo De Amicisi in paese  frequento le  scuole medie e le  superiori al Don Bosco di Pordenone ( Ginnasio-Liceo Classico ).
 Sostengo la prova orale della nuova maturità   nei giorni frenetici del primo  sbarco sulla luna (21 luglio 1969).
 Mi laureo in Medicina e Chirurgia a Trieste e mi dedico  alla medicina di famiglia, professione che tuttora svolgo  a Pordenone.
.
 Da subito mi sono interessato di politica sindacale- medica partecipando e dirigendo come segretario provinciale uno dei maggiori sindacati italiani Medici : SIMET ( sindacato italiano medici del territorio ) ( dal 1986). Ho partecipato alla fondazione dell'IIntersindacale medica provinciale tra Fimmg ed  Simet. (1992).

 Consigliere dell'ordine provinciale medici  chirurghi ed odontoiatri  dal 1994  , tesoriere dal 1997 al  2005   e vice presidente dal 2006.

Nel 2000  ho partecipato alla fondazione della Lista civica "Il Fiume " assieme a molti amici ed all'attuale Sindaco della Città  Sergio Bolzonello.
Consigliere comunale dal 2001 con il compito di Capogruppo de "il Fiume" e dal  2006 Presidente del Consiglio Comunale di Pordenone.

Quindi provengo dalla Società Civile e ho partecipato attivamente alla fondazione del Partito Democratico costituendo una lista di Proposta civica che il 14 ottobre 2007 ha dato i suo contributo per la fase costituente del partito  stesso.

Sono stato prescelto dal segretario regionale  Bruno Zvech come componente dell'esecutivo regionale.

Sposato e con una figlia. Appassionato di mari e di monti. Pratico attività subacqea  da molti anni sia nei nostri mari che in quelli esotici. Mi piace la vela ed appena posso mollo gli ormeggi. La passione per la montagna mi è stata trasnmessa da due grandi Alpini :mio nonno e mio padre. 

 

 

www.vincenzoromor.it

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 
Ho cominciato a lavorare nel 1969 al cotonificio Cantoni di Cordenons.Ero uno studente lavoratore, frequentavo la facoltà di giurisprudenza.Ho poi lavorato come operaio in altre fabbriche tessili e del mobile.In quegli anni è iniziata la mia esperienza nel sindacato della CGIL.Nel 1979 eletto Segretario Generale della Camera del Lavoro di Pordenone.Dal 1994 al 2002 ho guidato,come Segretario Generale,la CGIL del Friuli Venezia Giulia.Conclusa l’esperienza della CGIL sono stato candidato ed eletto nei Democratici di Sinistra alle elezioni regionali del 2003.Nel corso della legislatura sono stato impegnato principalmente sulle questioni dell’economia,del lavoro,della tutela ambientale,dell’ edilizia residenziale,e delle infrastrutture.
Nel 2007 sono divenuto Segretario provinciale dei Democratici di Sinistra,contribuendo all’avvio della fase costituente del Partito Democratico.Nelle primarie del “14 ottobre”,sono stato eletto nelle Costituenti provinciale e regionale del PD.

 

www.paolopupulin.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI